CHE COS’E’ IL GOSHIN DO?

Goshin Do è l’Arte e la Via (Do) dell’autodifesa, strettamente legato al Karate Tradizionale, e formulato dal M° Hiroshi Shirai.
D’altronde il Karate Tradizionale é autodifesa, ma questa dimensione rischiava di essere compromessa in epoca moderna.

Il M° Shirai ha osservato che se la pratica del Karate si limitava al solo fine agonistico si sarebbe arrivati nei kata a forma e lime sganciati dall’applicazione, poiché gli spostamenti così come sono codificati non possono essere utilizzati come autodifesa. Il kata rischiava di essere una mera espressione estetico motoria (Benocci R.). Con il Goshin Do il Maestro ha voluto recuperare l’aspetto applicativo del kata. D’altronde, nel kumite non potevano essere usate tutte le tecniche , tantissime, facenti parte del karate, tecniche che non venendo poi allenate nei kihon sarebbero potute essere dimenticate o addirittura andate perse.

Fondamento dell’autodifesa era lo iai cioè la risposta immediata da attacco a sorpresa da tutte le direzioni; richiede una posizione equilibrata e flessibile, che si possa utilizzare in qualunque momento, a partire da movimenti molto naturali, come lo stesso camminare. Il Maestro ha individuato questa posizione nel goshin-dachi , dopo lungo e accurato studio in particolare dei kata Tekki e Hangetsu.

Non si tratta dunque di tecniche nuove, ma della conservazione di parti del karate che si andavano perdendo.
Poiché il Goshin-Do è frutto dello studio e risoluzioni elaborate dal M° Shirai, è un qualche cosa di originale e viene organizzato e divulgato solo dall’Associazione Culturale Hiroshi Shirai Goshin-Do.

a cura di Maria Luisa Caviglia – testo tratto dall’articolo “L’Arte e la Via per difendersi”, in Karate Do magazine n.12-2008, autore Roberto Benocci